in:

Provincia di Modena e Fondazioni bancarie scendono in campo con un fondo da un milione di euro

Enti locali e fondazioni bancarie insieme per la realizzazione di un fondo straordinario per favorire la sospensione degli sfratti per morosità avviati nei confronti delle famiglie che a causa della crisi economica non riescono più a pagare l’affitto. Nel 2011 i provvedimenti di sfratto sono stati 1320, 1273 dei quali dovuti a morosità, con un incremento dell’8% rispetto all’anno precedente. Costituito grazie ai contributi della provincia di Modena, della Regione Emilia- Romagna e delle quattro fondazioni bancarie di Modena, Carpi, Mirandola e Vignola il fondo "salvasfratti" avrà una dotazione iniziale di 1milione di euro.
Per poter accedere al contributo, che potrà arrivare alla cifra massima di 6mila euro, la famiglia con ordine di sfratto dovrà avere un valore Isee non superiore ai 10mila euro. 


Riproduzione riservata © 2018 TRC