in:

Solidarietà anche dalla nostra città per la cooperante rapita

La Festa della donna è l’occasione per rivolgere un pensiero alla cooperante italiana Rossella Urru, rapita mentre si trovava in un campo profughi in Saharawi. Solidarietà da Matteo Richetti, presidente dell’assemblea legislativa, e da Stefano Vaccari, assessore provinciale. Ma soprattutto dallo stesso popolo Saharawi e dai tanti cooperatori che lavorano o collaborano con quella realtà. Cristina Provenzano è rientrata da pochi giorni dal Saharawi, dove ha ripercorso le tappe e l’attività della cooperante rapita. Quest’anno anche la Sahara Marathon, ideata dal modenese Lolo Tiozzo, era dedicata a Rossella Urru.


Riproduzione riservata © 2018 TRC