in:

Carpi, a difesa del Ramazzini i primi cittadini del comprensorio scrivono alla Regione

“Chiediamo condivisione e coinvolgimento nelle scelte che riguardano il Piano Attuativo Locale. La percezione che abbiamo è di un forte arretramento rispetto a quanto abbiamo contribuito a realizzare”. I sindaci di Campogalliano, Carpi, Novi e Soliera parlano con una sola voce e si dicono preoccupati per le scelte aziendali che stanno portando ad un peggioramento dei servizi sanitari al Ramazzini di Carpi, con depotenziamento dei reparti, chiusura di sale operatorie, allungamento dei tempi d’attesa, ma anche ipotetiche dimissioni della struttura sanitaria di Rovereto e del consultorio familiare di Carpi, fino ad arrivare alla riduzione di ben due terzi del servizio di vigilanza nelle strutture ospedaliere. I sindaci non ci stanno e insieme hanno scritto una lettera indirizzata al sindaco di Modena, al presidente della Provincia e all’assessore regionale alla sanità Lusenti.


Riproduzione riservata © 2018 TRC