in:

L’assalto, questa mattina, dei 910 aspiranti medici e dentisti che si sono presentati al test d’ingresso per l’università, 1.135 le iscrizioni. 153 i posti

La fila sembra quella per l’accesso allo stadio, ai concerti o in discoteca. L’età è compatibile, le espressioni sul volto no: essere il migliore tra dieci non è semplice, e i ragazzi iscritti all’esame d’ammissione lo sanno. Medicina accoglierà 139 studenti in tutto, sei dei quali sono stranieri; Odontoiatria, appena 14. Ma gli iscritti all’esame d’ammissione, ospitato dalla facoltà di Medicina al policlinico, sono stai 1.135, alla fine si sono presentati in 910, record di presenze fa sapere l’ateneo. Qualcuno ha rinunciato all’ultimo: sono poco meno di mille gli esaminati finali, ma entrare sarà comunque durissima. L’anno di nascita più rappresentato è il 1992: i neo-diplomati in pratica, appena reduci dall’esame di Maturità e di nuovo sui libri, senza interruzione, per prepararsi all’ammissione anche attraverso i corsi dedicati. C’è pure il Rettore Aldo Tomasi che, oltre agli auguri, rivolge ai candidati anche rassicurazioni sui metodi di valutazione del test, e sul fatto che all’interno copiare è impossibile.


Riproduzione riservata © 2018 TRC