in:

La Questura di Modena ha disposto un servizio di pattugliamento a cavallo nei parchi

La sicurezza del territorio la si persegue anche a cavallo. L’iniziativa è partita dalla Questura di Modena che ha disposto per il mese di settembre un servizio di pattugliamento a cavallo nei maggiori parchi cittadini in occasione della feste di fine estate. Sempre la Questura ha stretto un accordo con Hera che provvederà a ripulire le deiezioni lasciate dagli animali sul suolo pubblico. Le immagini che vi mostriamo sono state girate ieri, al parco Amendola, che nel week end ospita le esibizioni dei baskers e degli artisti di strada. Ma la presenza di agenti in sella scandirà anche le dimostrazioni equestri degli Ippogiochi, al Parco Amendola, e gli altri ritrovi ludici e culturali in programma nei prossimi giorni e settimane nelle maggiori aree verdi della città. Il servizio svolto dalla polizia a cavallo rappresenta una garanzia di sicurezza ai fini del mantenimento dell’ordine pubblico e della prevenzione dei reati. Ma è anche una presenza dalla forte impronta coreagrafica, che non mancherà di colpire la fantasia dei più piccini e che sarà apprezzata dagli anche adulti per le sue valenze ecologiche. L’utilizzo della polizia a cavallo in contesti urbani ha un esempio famoso a Londra, dove la polizia montata viene impiegata non solo per le cerimonie davanti a Buckingam Palace o per il controllo di manifestazioni di massa, per esempio durante le partite di calcio, ma anche in contesti fortemente operativi, come durante gli episodi di guerriglia urbana dello scorso agosto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC