in:

Quattro profughi della Costa d’Avorio lavoreranno per l’associazione di volontariato Amica che a Carpi è attiva presso case protette e centri diurni.

Quattro profughi della Costa d’Avorio lavoreranno per l’associazione di volontariato Amica che a Carpi è attiva presso le case protette Tenente Marchi, Il Carpine, Il Quadrifoglio e i centri diurni Borgofortino e De Amicis. I giovani, ospitati al Centro di prima accoglienza di Cortile, realizzeranno alcuni lavori di manutenzione presso la casa protetta Il Quadrifoglio, che si trova a fianco dell’ospedale Ramazzini. I migranti, ufficialmente volontari dell’associazione Amica, hanno iniziato a ripristinare un percorso per la mobilità degli anziani che si trova all’interno della casa protetta. Da aprile ad oggi, Carpi ha accolto 22 migranti di diverse nazionalità, 12 dei quali ancora presenti.


Riproduzione riservata © 2018 TRC