in:

Due mesi di stop per Vasco Rossi: è questo il responso emesso dai medici dopo il day hospital odierno nella clinica bolognese dove il rocker era già stato ricoverato alcune settimane fa. Annullati tutti e 4 i concerti previsti tra fine agosto ed i primi di settembre. Fans preoccupati ma lui dice: “non è niente di grave”.

Salta il tour di Vasco Rossi: il rocker dovrà osservare 60 giorni di riposo assoluto. Probabilmente salta anche la sua presenza al Festival di Venezia dove sarà presentato il film sulla sua vita intitolato "Questa storia qua". Le cause di questa decisione repentina da parte dei medici della clinica bolognese Villalba, dove il rocker è entrato questa mattina poco dopo le 10 per un controllo già programmato, sono legate ad un persistente stato infiammatorio, confermato durante il day hospital odierno. “Dal momento che il dolore non è diminuito – ha chiarito lo staff medico – é stato necessario un aggiustamento della terapia anti-infiammatoria e antibiotica già in atto”. “Dai numerosi accertamenti – ha però voluto chiarire il direttore sanitario di Villalba Paolo Guelfi – è esclusa categoricamente la presenza di patologie tumorali in atto. Il rocker – ha proseguito Guelfi – ha solo bisogno di estremo riposo perché l’infiammazione ancora persiste", ma non ha voluto rispondere alle domande sulle possibili cause. A fare luce sul suo stato di salute ci ha poi pensato Vasco in persona, lasciando Villalba nel pomeriggio di oggi. “Pensare di stare due mesi a letto mi mette allegria – ha detto – comunque non è niente di grave. Tutto curabile, a differenza di molte cose che succedono in Italia”. Il Blasco era atteso nei prossimi giorni con le nuove date del suo tour (la prima sabato a Torino e poi anche il 6 a Bologna). "E’ con grande rammarico – spiega Live Nation in una nota – che siamo a costretti a comunicare l’annullamento del tour di Vasco previsto tra fine agosto e settembre. I dettagli per il rimborso dei biglietti dei quattro spettacoli – concludono gli organizzatori – verranno comunicati quanto prima". “Se c’era una cosa che avevo voglia e bisogno di fare, era tornare un po’ sul palco – ha postato oggi il Komandante sulla sua pagina Facebook, con un messaggio scritto a mano su di una foto – questo stop forzato non ci voleva. Purtroppo svela che sono umano, non sono un supereroe indistruttibile e non cammino nemmeno sulle acque. Mi spiace se qualcuno ne rimarrà deluso. Guardate oltre l’orizzonte e saremo di nuovo insieme” conclude Vasco abbracciando simbolicamente tutti i suoi fans. Che si sono affrettati, come sempre, a manifestare il loro affetto con centinaia di commenti, un fiume ininterrotto di amore, scandito da citazioni e spesso dall’ironia. In attesa di quei “clippini” con i quali il rocker ha inondato Facebook nelle settimane di convalescenza a Zocca.


Riproduzione riservata © 2018 TRC