in:

Giornata da caldo record ma fortunatamente nessun problema particolare per gli over 65. Intanto nei prossimi giorni la situazione non cambierà e sarà sempre il gran caldo a dominare.

Sotto la Ghirlandina oggi alle ore 17 il termometro dell’Osservatorio Geofisico dell’università ha fatto segnare una massima di 38,4 gradi, una delle più alte di tutti i tempi, con una percentuale di umidità del 30%. È la seconda temperatura degli ultimi 180 anni a Modena, a un passo dal record assoluto, che polverizza ovviamente ancora una volta il record per il 2011. Intanto la protezione civile dell’Emilia Romagna ha aggiornato l’allerta calore fino alle 20 di venerdì. Solo sabato e domenica la temuta massima si abbasserà di circa dieci gradi; per la pioggia ripassare. Quando? E chi lo sa, i soliti modelli dicono sabato 3 settembre, ma è tutto ipotetico. Caldo che però – è questo è confortante – non ha inciso più di tanto sulla salute dei modenesi over 65. L’azienda USL di Modena riferisce che le prime stime sono incoraggianti. Non c’è nessun picco di accessi legati al caldo. Dati confermati dal Policlinico di Modena: delle 248 persone che si sono presentate nel fine settimana solo 5-6 avevano disturbi collegati all’inasprirsi della calura. In riferimento poi al periodo 1-16 agosto, sempre l’Azienda USL stima la problematica nell’ordine dell’1% sui 6000 accessi. Chiusura per i consigli visto che siamo tutti informati ma repetita iuvant. Tutte nozione ovvie, ma che vanno ricordate: ripararsi nelle ore calde, evitare l’esposizione al sole, bere perlomeno due litri d’acqua al giorno, mantenere l’idratazione e consumare frutta e verdura. Secondo la Coldiretti proprio la frutta è al primo posto nella hit parade di preferenze degli italiani: giusto così, è ricca di vitamine, sali minerali e antiossidanti e combatte i radicali liberi prodotti dall’esposizione solare. A qualcuno piace caldo, insomma, ma troppo caldo, no….


Riproduzione riservata © 2018 TRC