in:

In attesa di capire quali saranno le feste tagliate dal decreto anti-crisi, godiamoci il Ferragosto

Se il 25 aprile, il 1° maggio e il 2 giugno sembrano davvero a rischio di slittare alla domenica, il 15 agosto dovrebbe invece essere una di quelle feste religiose garantite dal Concordato e quindi risparmiata dalla manovra anticrisi. La formulazione un po’ vaga del Governo lascia aperti ancora parecchi dubbi, ma non quest’anno: domani si fa festa e, se le previsioni ci azzeccano, sarà anche una bella giornata, all’insegna del sereno variabile con nubi più compatte nel pomeriggio che non rovineranno la tradizione della grigliata. Un ferragosto  a tavola quasi d’ordinanza ma prima e dopo non mancheranno le occasioni di svago. Immancabile un tuffo in piscina, ad esempio alle Pergolesi di Modena dove il programma della giornata prevede giochi e fitness, con due lezioni di acquagym gratuite alle 11.30 e alle 16.30. E se il sole sarà insopportabile consigliamo un po’ d’ombra al parco di Villa Sorra dove, nel pomeriggio, con una grande animazione collettiva, verrà costruita una grande ragnatela di fili colorati; da non disdegnare i musei civici modenesi, la gipsoteca Giuseppe Graziosi e il lapidario romano, tutti all’interno delle fresche sale del Palazzo dei musei di Sant’Agostino, aperto anche domani. In città lunedì significa mercato e domani il parco Novi Sad, già dalle 8 del mattino, si riempirà di ambulanti e di clienti in cerca di occasioni. E col fare della sera si può approfittare di una visita suggestiva alla Torre della Sagra di Carpi, aperta in via straordinaria dalle 21.30 alle 23.30 e, per una volta, non occorre la prenotazione, sarà sufficiente presentarsi direttamente sul posto. Si ride e si riflette a Prignano, dove, al parco della pace, si esibirà Ascanio Celestini, mentre a Fanano saranno protagonisti i Fratelli di taglia, circensi e acrobati pronti ad animare piazza Corsini.


Riproduzione riservata © 2018 TRC