in:

I rottami d’automobile stanno sparendo dal deposito in zona Santa Caterina a Modena. Ma la questione non è risolta

Auto abbandonate in zona Crocetta a Modena: un mostro, fino a ieri, con oltre cinquecento ‘carcasse’ metalliche ammucchiate. Oggi, ancora un mostro, ma di dimensioni più contenute. In sei mesi sono successe tre cose: l’interrogazione proposta al Comune dal consigliere Giulio Guerzoni, le conseguenti ordinanze per lo sgombero e – nella prima metà di luglio – finalmente, la rimozione. Rimangono circa cento carcasse d’auto da rimuovere.
Un problema, e non da poco, perché si tratta di auto sottoposte a sequestro giudiziario: possono servire per le indagini, oppure può essere necessario restituirle ai proprietari. Al momento non esiste un luogo alternativo dove depositarle, e per di più i proprietari dell’area ex fonderie Padane sono in ferie. Il degrado è evidente: ferri arrugginiti e vetri dappertutto, le reti divelte dimostrano che qualche bambino ci entra per giocare. Le pressioni del Comune e dei cittadini su prefettura e questura continuano: nell’area sorgono il campo sportivo Baroni e il nuovo Peep di Santa Caterina. Lì, il deposito non può più stare.


Riproduzione riservata © 2018 TRC