in:

Costi della politica, ma non solo. Anche dirigenti e burocrati vantano pensioni e vitalizi d’oro in Italia

Da un lato la storia di una pensione da 78 centesimi di euro al mese e dall’altro il più ricco pensionato Inps con 3.008 euro al giorno. C’è l’onorevole che è stato in Parlamento un solo giorno e potrà godere per tutta la vita della pensione da deputato, ci sono le baby pensioni, le pensioni truffa e anche il sussidio per lutto. Ma in Italia non sono solo i politici a vantare pensioni d’oro. Lo racconta il giornalista Mario Giordano nel suo libro "Sanguisughe" presentato ieri al Baluardo della Cittadella. Si passa dal dirigente della Banca d’Italia che va a riposo a 44 anni con 18mila euro al mese alla bidella pensionata a 29 anni. Tra gli elenchi di pensionionati di lusso c’è anche un caso modenese. E ancora viene raccontata la storia di un un falso cieco che va a ritirare la pensione al volante della sua automobile e un burocrate che a 47 anni prende 6mila euro al mese di pensione. Sull’abolizione del vitalizio da parte della Regione Emilia Romagna Giordano afferma che si tratta di una mosca bianca, ma esprime dubbi sull’entrata in vigore nella prossima legislatura. "L’Emilia Romagna – ha detto Giordano – è una realtà da imitare".


Riproduzione riservata © 2018 TRC