in:

Al via un concorso riservato alle scuole di primo e secondo grado in memoria delle vittime delle Foibe

Modena conserva ancora oggi molte testimonianze degli italiani provenienti dall’Istria, da Fiume e dalle coste dalmate. Decine di profughi  restarono, infatti, ben 16 anni nel campo di concentramento di Fossoli. In occasione “del Giorno del Ricordo”, istituito per il 10 febbraio, in memoria delle vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata nel secondo dopoguerra, il comitato modenese dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ha deciso di istituire un concorso per le scuole di primo e secondo grado. Allo studente che realizzerà il miglior elaborato sulle complesse e tragiche vicende del confine orientale andrà un buono per l’acquisto dei libri scolastici. Questa iniziativa si va a sommare alle tante che dal ’94 vengono portate avanti e non solo nelle scuole per conservare e rinnovare la memoria. Lo scorso febbraio in piazzale Natale Bruni a Modena è stato inaugurato il monumento dedicato al Martiri delle Foibe.


Riproduzione riservata © 2018 TRC