in:

Un protocollo per la ricerca coordinata di persone disperse o scomparse.

Sono prevalentemente anziane le decine di persone delle quali ogni anno, sul territorio modenese, si perdono le tracce. Per affrontare la ricerca in maniera più produttiva questa mattina le forze dell’ordine, insieme ai  comuni della Provincia, Modena Soccorso, Cai, Croce Rossa, Protezione Civile, Telefono Azzurro e Associazione Penelope hanno firmato un protocollo d’intesa per l’adozione di un Piano territoriale di intervento coordinato per la ricerca delle persone disperse e scomparse. Il piano individua specifiche misure da adottare in caso si verifichi la necessità di effettuare immediate battute di ricerca. Delineate anche le fasi operative per la gestione degli interventi: la macchina si attiva dopo la segnalazione di scomparsa di una persona che viene fatta generalmente ai Carabinieri o ai Vigili del fuoco, da qui la comunicazione passa tempestivamente in Prefettura che coordina e dialoga con gli altri soggetti firmatari del protocollo. Un ruolo fondamentale viene svolto dal Centro unificato provinciale di Protezione civile di Marzaglia Nuova.


Riproduzione riservata © 2018 TRC