in:

Emergenza giovani al centro del confronto politico sull’urbanistica a Modena. Tema ha annunciato il Sindaco Pighi che sarà oggetto della terza fase degli Stati generali.

Emergenza giovani al centro del confronto politico sull’urbanistica a Modena. Tema ha annunciato il Sindaco Pighi che sarà oggetto della terza fase degli Stati generali. “Perché la popolazione in città – ci ha detto stamattina – negli ultimi 30 anni è rimasta ferma”. “Tanto più – si legge nel documento messo a punto dall’amministrazione – che gli spostamenti legati unicamente alla dinamica dei prezzi degli alloggi determinano forti ricadute sulla mobilità: perdita dei vantaggi legati al reticolo familiare ed al senso di comunità, appesantimento del carico di servizi nei Comuni in cui cresce repentinamente il numero degli abitanti”. E oggi a Modena, ci sono 3mila famiglie in attesa dell’alloggio in proprietà o in affitto, cui se ne aggiungono 2mila in lista per gli alloggi Erp, 493 in lista con l’Agenzia Casa e 4mila che usufruiscono del contributo per l’affitto dal Comune. E soprattutto non esistono alloggi Peep invenduti. Nel 2009, a fronte di 130 alloggi messi a bando, furono presentate più di 2 mila domande per ottenerli. Da qui la sollecitazione del Sindaco alla politica per sbloccare la realizzazione di alloggi a prezzi convenzionati più bassi rispetto a quelli di mercato, attraverso l’attivazione di nuovi Peep.


Riproduzione riservata © 2018 TRC