in:

Venti liceali modenesi stanno riportando alla luce un villaggio risalente a 1700 anni prima di Cristo. Sono gli studenti che partecipano al progetto “Scavo scuola”.

Dimenticatevi Indiana Jones e le sue avventure mirabolanti. Qui, alla Terramara di Baggiovara, si fa sul serio: serve pazienza certosina e, considerate le temperature di questi giorni, tenacia e sudore. Dopo la prima campagna di scavo del 2009, che aveva rivelato l’origine dei villaggi databili al 17esimo secolo avanti Cristo, oggi si cercano riscontri per chiarire le dinamiche che hanno portato alla nascita delle Terramare e alla loro fine. Le ipotesi più accreditate parlano di una colonizzazione della pianura padana da parte di gruppi provenienti dalle regioni limitrofe. Nel villaggio di Baggiovara, in particolare, i reperti ci raccontano di un abitato di persone dedite alla caccia. A calarsi nei panni di archeologi in erba e a mettere letteralmente la mani in pasta sono venti liceali modenesi che, finite le lezioni, sono stati selezionati per il progetto “Scavo scuola”, idea nata dal Museo civico archeologico in collaborazione con il Comune di Modena.


Riproduzione riservata © 2018 TRC