in:

Mancano ormai poche ore alla prima prova degli esami di maturità e per i 4.803 studenti modenesi appartenenti alle 242 classi quinte della provincia che domani affronteranno il tema.

Mancano ormai poche ore alla prima prova degli esami di maturità e per i 4.803 studenti modenesi appartenenti alle 242 classi quinte della provincia che domani mattina si ritroveranno sui banchi di scuola alle prese con il tema d’italiano è già partita l’ansia da “notte prima degli esami”, nonostante la prima prova sia quella che suscita meno preoccupazione. L’importante è sceglierla con calma, organizzando bene le sei ore a disposizione. L’intention poll a poche ore dall’inizio degli esami dice che i problemi seri cominceranno a partire con la seconda prova, relativa all’indirizzo di specializzazione della propria scuola, per non parlare degli orali, dove di solito l’ansia cresce in modo esponenziale. Facile a dire, difficile a farsi, “mantenere la calma” rimane il primo consiglio che arriva da insegnanti e genitori che probabilmente, a qualche decennio di distanza, hanno dimenticato come ci si sente la sera prima. E come se non bastasse ci si mettono anche gli esperti che dicono che l’ansia non è sempre da considerare qualcosa di negativo: essa infatti funziona come una specie di molla che spinge a gettarsi a capofitto nella situazione attesa, per combatterla e sconfiggerla. Il giorno prima dell’esame inoltre è buona cosa rilassarsi. Non sarà certo uno studio ossessivo fatto a poche ore dall’esame a riempirvi di nozioni, anzi. Un po’ di attività fisica aiuterà a staccare la mente dallo stress accumulato. E mentre il ministro all’istruzione Maria Stella Gelmini questa mattina dichiara che ci sono le condizioni perchè l’esame di maturità si svolga senza incidenti di percorso, su internet impazza il toto traccia, che in realtà è più una speranza: per la traccia storica i 150 anni di Unità d’Italia e la beatificazione di Giovanni Paolo II. Per la traccia di attualità occhi puntati sul sisma in Giappone, energia nucleare e rinnovabili, guerra in Libia, 10° anniversario dall’attacco alle Torri Gemelle e la morte di Bin Laden. Per quanto riguarda invece l’analisi del testo gli studenti sperano in Giuseppe Ungaretti, Gabriele D’Annunzio, Luigi Pirandello, Giovanni Pascoli, Italo Calvino, Italo Svevo e Grazia Deledda. Ultima raccomandazione; stasera tutti a letto presto; sempre gli esperti raccomandano di dormire almeno otto ore.


Riproduzione riservata © 2018 TRC