in:

Il confronto è in programma mercoledì 22 alle 14, quando le associazioni economiche di Modena incontreranno il presidente della Provincia Sabattini per discutere del piano del commercio.

Il confronto è in programma mercoledì 22 alle 14, quando le associazioni economiche di Modena incontreranno il presidente della Provincia Sabattini per discutere del piano del commercio, dopo l’aggiustamento sui metri quadrati degli ipermercati. Le grandi strutture, da settimane nell’occhio del ciclone per le ricadute che avrebbero sulla rete del commercio esistente, si faranno, ma saranno un po’ più piccole. Un’apertura che lascia abbastanza indifferente Confcommercio. “I nostri non sono isterismi estivi” – precisa Giorgio Vecchi – “Un leggero spiraglio sulla metratura non cambia nulla in una situazione di calo di consumi e difficoltà del commercio in generale” – ribatte il presidente della zona di Carpi. Il blocco delle nuove strutture per tre anni è la condizione imprescindibile anche per Claudio Furini, direttore generale di Confcommercio. Ad Appalto di Soliera – spiega Furini – gli aggiustamenti sul Poic hanno diminuito lo spazio dedicato all’alimentare di soli 500 metri quadri: “Se non è zuppa è pan bagnato”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC