in:

E’ scattato il conto alla rovescia per il Bonvi Parken, la zona del parco Amendola nord, che Modena intitolerà domenica 26 giugno a Franco Bonvicini, il grande fumettista, scomparso in un incidente stradale nel ’95.

Modena attenta, i soldati tedeschi tornano minacciosi in città. Ma stavolta a sconfiggerli basterà una sonora risata. Dal 26 giugno, infatti, le mitiche Sturmtruppen, create da Bonvi, faranno capolino a parco Amendola nord s che da quel giorno sarà intitolato al grande fumettista, prematuramente scomparso nel ’95. A celebrare il meritato tributo di Modena a Franco Bonvicini sarà una grande festa con personaggi della cultura, dello spettacolo e della televisione che l’hanno conosciuto e apprezzato come Francesco Guccini, Valerio Massimo Manfredi, Guido De Maria e Vincenzo Mollica. A curare il progetto del Bonvi Parken, è stata la stessa figlia di Bonvi, Sofia, che ha lavorato insieme al fratello Francesco, per realizzare un percorso permanente che accompagnerà i visitatori alla scoperta dei mitici personaggi creati dal fumettista modenese. Nel verde di parco Amendola sarà infatti possibile incontrare le Sturmtruppen, i personaggi di Nick Carter e delle Storie dello spazio profondo, tutti riprodotti su grandi sagome, affiancati da un pannello con didascalie e strip. La festa del 26 giugno comincerà con l’iniziativa “fumetto al trancio”, in cui disegnatori in erba si confronteranno con alcuni dei maggiori fumettisti italiani come Leo Ortolani, Cavazzano, Bonfa, Clod, Alfredo Castelli e Silver. Dopo l’inaugurazione e un “aperitiven da kampen”, talk show con tanto di video delle Sturmtruppen doppiate da Freak Antoni. A partire dal “Parken”, poi, il lavoro creativo di Bonvi rientrerà in un più vasto progetto avviato dal Museo civico d’arte con la Galleria civica sui linguaggi artistici modenesi del XX secolo.


Riproduzione riservata © 2018 TRC