in:

Erano migliaia le persone che dalle prime ore di questa mattina si sono riversate nel centro storico della città per assistere al passaggio del tricolore da Guinness, che ha attirato l’attenzione di tutti, entusiasmando la città.

E’ stato il tricolore da Guinness dei primati il protagonista dei festeggiamenti in occasione della festa della Repubblica. E il bandierone dei record ha entusiasmato la città che si è riversata in centro per poterne onorare il passaggio; migliaia le persone che sin dalle prime ore del mattino si sono appostate ai lati delle strade per poter assistere in prima fila a questo attesissimo momento. C’erano famiglie, bambini, anziani e studenti ad applaudire le persone che hanno sorretto la bandiera per tutto il percorso, che si è snodato su un tracciato di quattro chilometri. In prima fila a sorreggere la bandiera che ha suscitato la curiosità e l’interesse del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il primo cittadino di Modena, soddisfatto per l’ottima riuscita dell’evento. 1.865 i volontari, 1795 quelli entrati formalmente nel guinness, che hanno accompagnato il tricolore lungo tutto il percorso: persone comuni, provenienti dalle scuole, dall’associazionismo sportivo, culturale e di volontariato della città. Presenti anche i Lions, così come diverse autorità. Il lungo corteo è stato accompagnato dagli sbandieratori di Ferrara, dalle bande musicali di Modena, Spilamberto, Castelvetro, Montefiorino e Vezzano Ligure e anche da un gruppo di figuranti con le divise storiche della Guardia civica Cispadana. Celebrazioni che si erano aperte con l’alzabandieraE’ stata la cerimonia dell’alzabandiera a dare il via alle celebrazioni ufficiali in occasione del 65esimo anniversario dalla nascita della Repubblica Italiana, che si sono aperte questa mattina alle 9.30 in piazza Grande. Dopo la sfilata della banda cittadina Ferri e dei reparti militari e civili, il prefetto di Modena ha letto il messaggio del Presidente della Repubblica. A seguire i discorsi del sindaco di Modena Giorgio Pighi che si è soffermato sull’importanza del tricolore e del presidente della provincia Emilio Sabbatini che ha ricordato la necessità di ritrovare etica e moralità. Presenti alla cerimonia molti sindaci dei comuni modenesi e il sottosegretario alla presidenza del consiglio Carlo Giovanardi.


Riproduzione riservata © 2018 TRC