in:

Rivoluzione nel trasporto pubblico modenese e non solo. Nascerà a breve una nuova società che unirà le aziende di Modena, Reggio Emilia e Piacenza.

Stesso prezzo del biglietto e un maggiore coordinamento. Sono questi i vantaggi promessi dalla Regione che ha presentato oggi la nuova Società emiliana trasporti autofiloviari, che si chiamerà Seta. Il nuovo soggetto riunirà l’Atcm di Modena, l’Act di Reggio Emilia e Tempi di Piacenza. 1.100 dipendenti e 900 autobus opereranno su oltre 30 milioni di chilometri su gomma in un bacino interprovinciale. Il valore di produzione sarà di quasi 90 milioni di euro ed il piano industriale integrato verrà approvato dai consigli di amministrazioni delle singole società firmatarie del protocollo entro il 30 giugno. Seta nascerà ufficialmente il primo gennaio 2012 con alcune azioni operative già a partire dal prossimo autunno. Questo nuovo attore della mobilità pubblica costituisce un primo passo per l’integrazione dei percorsi nel rispetto di precisi accordi con gli enti locali. Le linee guida del piano prevedono, infatti, uniformità dei livelli tariffari e garanzia occupazionale. Il quadro regionale passa così da 9 aziende a quattro con un percorso di integrazione già portato avanti tra le realtà romagnole e tra Bologna e Ferrara. Successivamente è prevista una possibile collaborazione anche per il trasporto ferroviario. La rivoluzione avviene a due anni dalla trasformazione dell’assetto societario di Atcm, gestita fino ad ora dalla francese Ratp e da Fer.


Riproduzione riservata © 2018 TRC