in:

Il 92% dei laureati promuove e pieni voti l’Università di Modena e Reggio Emilia. I 70% degli stessi ha partecipato a stage durante il percorso di studi e ha conseguito la laurea tra i 25 e i 26 anni. Questi alcuni dei dati emersi nella relazione dell’Almalaurea 2010.

La tradizionale indagine di Almalaurea ha riguardato circa 2.700 giovani usciti dall’università di Modena e Reggio Emilia nel 2010. Il 92% ha espresso giudizi lusinghieri sul percorso di studi seguito nell’ateneo, il 70% ha avuto esperienze di tirocinio e stage. Solo pochi anni fa, prima della completa entrata in vigore della riforma Berlinguer, questa era esperienza per pochi, appena il 17%. L’età media in cui si consegue il titolo per il triennio è di 25,4 anni, per la laurea specialistica di 26,4 entrambi i dati inferiori alla media nazionale. Più della metà degli studenti completa il percorso di studi nei tempi canonici, la votazione finale, dopo i 5 anni, è in media di 105 su 110. E se tra gli studenti che arrivano alla fine della laurea specialistica il 28% ha almeno un genitore laureato, per quella di primo livello si scende al 23%. Dati lusinghieri per l’Università modenese, commenta il rettore Aldo Tomasi, che “confermano la buona qualità dell’ateneo”. Anche il primo e secondo posto nella valutazione nazionale ottenuto dalle due locali facoltà di ingegneria avvalorano il giudizio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC