in:

Da ora, sarà possibile consultare on line i referti dei propri esami di laboratorio: si possono leggere e stampare direttamente a casa.

Evitare spostamenti e inutili attese: non uno slogan, ma un risultato reso possibile per chi deve ritirare i referti di laboratorio, grazie ad un innovativo progetto messo a punto dall’Azienda Usl di Modena che permette la consultazione telematica del referto, con la possibilità di stamparlo, semplicemente collegandosi al sito internet dell’Azienda USL www.ausl.mo.it/referti e inserendo le proprie credenziali. Il progetto, avviato in via sperimentale da circa tre settimane, sta già riscuotendo un notevole gradimento da parte degli utenti: sono stati scaricati complessivamente circa 1.200 referti; si è passati da 11 referti scaricati il 26 giugno a 80 del 19 luglio. Il progetto, il primo in Emilia-Romagna di queste dimensioni, ha richiesto un notevole impegno all’Azienda USL di Modena sia da un punto di vista tecnico (sono 48 i centri prelievi attivi in provincia), sia per poter rispettare la normativa sulla privacy che è molto severa in questo settore. “E’ un altro passo in avanti nella direzione di semplificare la vita ai cittadini e sburocratizzare il rapporto con l’Azienda grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie – commenta Giuseppe Caroli. La facilitazione dell’accesso ai servizi è un tema sul quale l’Azienda USL ha posto in questi ultimi anni particolare attenzione. I referti on line rappresentano, in questo ambito, un ulteriore strumento per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Si tratta di un applicazione concreta del così detto e-government, ovvero quel processo d’informatizzazione che, insieme ad azioni di cambiamento organizzativo, consente di offrire agli utenti servizi sempre più efficaci”. Come ottenere il referto. E’ possibile consultare gli esami di laboratorio eseguiti presso un centro prelievi, pubblico o privato accreditato, della provincia di Modena. E’ sufficiente collegarsi al sito dell’Azienda USL di Modena www.ausl.mo.it/referti, inserire il codice fiscale e il codice referto (ha la funzione di password personale valida solo per il singolo referto). Il codice referto è stampato sull’etichetta che contiene anche la data per il ritiro e si trova sul modulo ritiro referti consegnato al momento dell’accettazione. Il servizio è attivo 24 ore su 24. La consultazione e la stampa sono possibili solo se è stato pagato il ticket o se si è esenti. Non sono consultabili online i referti che includono l’esame per l’HIV, in osservanza delle linee guida del Garante Privacy del 19 novembre 2009. Il referto stampato on line ha validità medico-legale e potrà essere esibito al medico di famiglia o ad altro medico specialista. E’ disponibile dalla data indicata sul foglio cartaceo consegnato all’accettazione prelievi e resta visibile sul sito per 30 giorni, dopo non sarà più possibile consultarlo. Rimane comunque la possibilità di ritirare il cartaceo presso gli sportelli dell’Azienda USL. Il referto è disponibile su un sito sicuro che l’Azienda USL gestisce con tecniche di protezione simili a quelle utilizzate dalle banche per la gestione del conto corrente via internet. In caso di smarrimento del modulo di ritiro referti, per evitare che altre persone possano entrare in possesso del codice referto, può essere immediatamente richiesto il blocco della consultazione on line telefonando all’Ufficio relazioni col pubblico della Azienda USL (tel. 059 438 045 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, dal lunedì al giovedì dalle 15.00 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 12.00, e-mail: urp@ausl.mo.it). Allo stesso numero si potrà richiedere anche informazioni sul servizio referti on line. E’ possibile pagare il ticket online. Per pagare il ticket è sufficiente collegarsi al sito https://www.pagonlinesanita.it e seguire le semplici istruzioni. E’ ovviamente anche possibile pagare con i metodi tradizionali: presso le casse manuali o automatiche abilitate dell’Azienda USL. Al momento risultano non abilitate le casse automatiche di S. Giovanni del Cantone e di via Finzi a Modena e la cassa di Pavullo, che verranno messe in linea entro questa settimana. Le altre casse non collegate di Soliera, Bomporto, Nonantola, Spilamberto, Castelnuovo Rangone saranno collegate entro settembre. E’ possibile pagare anche agli sportelli delle filiali del Banco Popolare di Verona – San Geminiano e San Prospero Spa e presso i reparti salute di alcuni ipermercati e supermercati Coop Estense della provincia di Modena.


Riproduzione riservata © 2017 TRC