in:

Intitolare a Paolo Borsellino un luogo di Modena. La proposta della Giovane Italia è stata lanciata oggi, 18esimo anniversario dell’assassinio del giudice, con un sit-in davanti alla fontana del Graziosi.

A Palermo, la sua statua è stata sfregiata e in pochi hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal fratello. La magistratura cerca ancora di dare un volto ai veri mandanti dell’attentato in via D’Amelio del 19 luglio 1992, in cui il giudice perse la vita insieme agli uomini della sua scorta. Gli interrogativi sul presunto patto mafia – Stato, avversato da Paolo Borsellino che per questo sarebbe morto, pesano come macigni sulla recente storia italiana. Anche per questo assume un significato particolare la proposta avanzata dalla Giovane Italia di Modena affinché sia intitolato al giudice un luogo della città. A sostegno di questa richiesta i ragazzi del centrodestra modenese hanno esposto uno striscione davanti alla fontana del Graziosi e distribuito migliaia di volantini in centro storico. E oggi pomeriggio il consiglio comunale di Modena ricorderà con un minuto di silenzio la strage mafiosa di via d’Amelio. Il Consiglio comunale approverà poi un odg presentato dal Pd e sottoscritto dagli altri gruppi politici che rende onore a questo grande servitore dello Stato che impegnò tutta la sua vita nella lotta alla criminalità organizzata.Un minuto di silenzio in consiglio comunale Oggi pomeriggio il consiglio comunale di Modena ha ricordato con un minuto di silenzio la strage mafiosa di via d’Amelio a Palermo avvenuta 18 anni fa e che costò la vita a Paolo Borsellino e ad agenti della sua scorta. Il Consiglio comunale ha approvato poi un odg presentato dal Pd e sottoscritto dagli altri gruppi politici che rende onore a questo grande servitore dello Stato che impegnò tutta la sua vita nella lotta alla criminalità organizzata. Quella criminalità che proprio in questi giorni ha voluto arrecare l’ennesimo sfregio ai due giudici simbolo della lotta alla mafia, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, devastando il monumento che ne ricorda il sacrificio.


Riproduzione riservata © 2017 TRC