in:

Fa caldo e farà sempre più caldo: scattata l’allerta massima della protezione civile. Oggi alle 16 al Campus di ingegneria la massima ha toccato 34,4 gradi. Alte anche le minime e questo rende difficili le notti dei modenesi.

E’ allerta caldo di livello 3, il più alto. Da oggi l’Emilia Romagna è interessata da una nuova ondata di calore, dice il dipartimento della protezione civile, con condizioni meteorologiche che persisteranno per tre o più giorni. Molto probabilmente più di tre, in questo caso, visto che gli esperti non prevedono cambiamenti almeno fino al 20 luglio. Non solo, le massime sono date in salita, sensibilmente sopra la media del periodo, e si stima, come temperatura massima probabile, per venerdì, 38 gradi. Nemmeno al calar del sole si riesce a trovare sollievo, la scorsa notte in piazza Roma la minima non è scesa sotto i 26 gradi, con un’umidità che ha toccato il 64%. E già si comincia a fare il paragone con la terribile, per il caldo, estate del 2003, che però era iniziata molto prima. Il passaggio all’allerta di livello 3 prevede che scattino i programmi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio, in particolare gli anziani soli e i malati cronici. Ma anche per i bambini è necessaria massima prudenza, perché in queste condizioni sono frequenti i colpi di calore. E tutti devono evitare l’esposizione al sole nelle ore centrali della giornata: bisogna bere molta acqua e seguire una dieta il più possibile leggera.


Riproduzione riservata © 2017 TRC