in:

Anche quest’anno Libera, l’associazione contro le mafie, fondata da don Luigi Ciotti, ha scelto Savignano sul Panaro per l’assemblea nazionale. In tanti giovani, ma non solo, si sono dati appuntamento al teatro la Venere di Savignano.

E’ ormai una consuetudine, e per niente casuale. Da alcuni anni Savignano sul Panaro ospita l’assemblea annuale di tutti gli aderenti a Libera, l’associazione contro le mafie, fondata da don Luigi Ciotti e che da anni si batte contro tutte le forme di malavita mafiosa. In particolare, in forma cooperativa, molti giovani, lavorano i terreni confiscati, con non poche difficoltà. “Occhi aperti per costruire giustizia”, ripete nei suoi interventi Luigi Ciotti. La sua attenzione si rivolge, con un occhio particolarmente attento e preoccupato, ai tanti giovani che fanno parte dell’associazione, provenienti da tutta Italia. “C’è una marea di ragazzi che cerca lavoro, che vuole trovare tramite lo stesso, la libertà e una dignità da non disperdere” afferma dal palco. Insieme al fondatore di Libera anche Nando Dalla Chiesa e il giudice Giancarlo Caselli.


Riproduzione riservata © 2017 TRC