in:

“Salvi per un chip”. Parte lunedì 28 giugno la nuova campagna a tutela dei cani promossa dalla Provincia di Modena in collaborazionew con la collaborazione dell’Ausl. In distribuzione un microcip identificativo gratuito.

Combattere gli abbandoni di cani ed incentivare l’iscrizione degli animali all’anagrafe canina. Sono questi gli obiettivi della campagna “Salvi per un chip” lanciata dalla provincia di Modena, in collaborazione con l’Ausl, che consiste nella distribuzione gratuita e nell’inserimento sottocute del cane di uno speciale microcip identificativo. Il microcip è obbligatorio in base ad una legge regionale ed è anche il modo più rapido e sicuro per identificare gli animali smarriti e restituirli al loro proprietario. Il dispositivo, che il veterinario inserirà sottopelle attraverso una iniezione indolore, potrà essere ritirato dal 28 giugno al 3 luglio all’anagrafe canina dei comuni di Modena e Carpi. Per i comuni del comprensorio cercamico, Vignola, Spilamberto, Pavullo e Sestola occorrerà rivolgersi all’ufficio relazioni con il pubblico. Contestualmente alla campagna “Salvi per un chip” partirà anche una campagna di controlli che vedrà impegnate nei parchi e negli spazi verdi le guardie ecologiche volontarie.


Riproduzione riservata © 2017 TRC