in:

Una pista ciclabile progettata interamente dai futuri geometri del Guarini: è stata presentata oggi, e unirà la coop “i Gelsi” di Via Vignolese con la rotonda del “grappolo”.

Progettare una pista ciclabile in una zona densamente trafficata: roba da geometri, e di quelli bravi. Una palestra ideale per chi geometra lo sta diventando. I ragazzi di quinta del Guarini, che si accingono in questi giorni ad affrontare la grande sfida della Maturità, ne hanno vissuta un’altra nell’anno in corso: progettare l’estensione del percorso ciclabile sulla via Vignolese, dalla Coop “i Gelsi” alla rotonda del Grappolo. Progetto presentato in compagnia dell’assessore Sitta, che sulle ciclabili punta con forza, e del presidente di circoscrizione 3 Loris Bertacchini, propugnatore dell’iniziativa. I veri protagonisti, però, sono i ragazzi. I tempi ipotizzati per la realizzazione sono relativamente brevi, circa un anno. La messa in atto dei lavori sarà sempre materiale di formazione per le quinte del Guarini, quelle dell’anno prossimo ovviamente. Un percorso parallelo a quello puramente didattico, che avrà la sua utilità nel processo di adeguamento strutturale che investe la città di Modena


Riproduzione riservata © 2017 TRC