in:

64 cantieri controllati, a sorpresa, in una settimana, da parte di Asl e ispettorato del lavoro. Quasi la metà sono risultati irregolari in materia di sicurezza sul lavoro. Trovati anche operai senza contratto.

Nella settimana dal 24 al 29 maggio scorso due ispettori della medicina del lavoro e due dell’ispettorato si sono presentati, a sorpresa, in 64 cantieri modenesi. Il 45% è risultato inadempiente a una o più norme in materia di sicurezza, sanzionato anche un lavoratore, dato sconfortante, a cui si aggiungono i 13 lavoratori in nero trovati all’opera, costati 5 sospensioni temporanee ai cantieri. Altre 202 posizioni sono al vaglio dell’ispettorato del lavoro. Le ispezioni, 800 in anno da parte dell’Asl, hanno valore anche preventivo: le irregolarità vengono sanate e rimane comunque il sospetto di altri controlli futuri, tanto che non tutti accolgono con favore l’arrivo dei tecnici. Ma sono anche repressione: comminate multe per 652mila euro circa.


Riproduzione riservata © 2017 TRC