in:

Ilias, 13 anni, originario del Marocco è la nuova guida volontaria del Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia. Si è formato “sul campo” in senso letterale.

La terra è uguale in ogni luogo del mondo ed anche l’accatamento alla stessa. La dimostrazione di questo sta in un ragazzo di quasi 14 anni, originario del Marocco, da anni con la famiglia a Bastiglia. Ilias Lach Hab abita a pochi passi dal Museo. Insieme ad alcuni coetanei stranieri passa buona parte del suo tempo, dopo la scuola, nello spazio verde adiacente il museo. Dunque perché non conoscerlo meglio e fare di una curiosità, un interesse e magari una passione. Ilias oggi, dopo un apposita formazione, è diventato la prima giovane guida volontaria della più completa espositiva della civiltà contadina del ‘900. Quello che era un semplice ritrovo è diventato, grazie alla direttrice Cristina Sola, un’opportunità di crescita, non solo culturale, per un ragazzo curioso e probabilmente con minori opportunità aggregative rispetto ai coetanei locali.


Riproduzione riservata © 2017 TRC