in:

E’ una classe del liceo Tassoni di Modena, la IV G, a vincere il premio Libero Grassi 2010 per la lotta alla corruzione. Grazie a uno spot pubblicitario dal titolo “Silenzio”. L’Arci promuove un campo di lavoro a Corleone.

I corsi di cittadinanza, costituzione e legalità nei licei e negli istituti della provincia non potevano che produrre risultati: l’annuale edizione del Premio Libero Grassi lo ha dimostrato, consentendo a una classe del liceo scientifico Tassoni di Modena, la IV G, di portare a casa un prestigioso riconoscimento: il primo premio, ex aequo con una classe romana, per il miglior progetto di spot pubblicitario contro la corruzione. Nato da un’idea semplice ma efficace: il gesto del dito che invita al silenzio. Eloquente anche il titolo dello spot: Silenzio. Cittadinanza e Costituzione è invece il nome del progetto che ha dato origine al tutto. Marisa Zanon, docente della classe e referente scolastica per il progetto, ha condotto i ragazzi all’iniziativa patrocinata da Confcommercio e Solidaria. Tante realtà solidali messe a sistema, nell’ambito più ampio dei “Percorsi di Cittadinanza e legalità”. Campo di lavoro a Corleone Sono aperte le iscrizioni per il campo di lavoro in Sicilia dal 9 al 23 luglio. Arci Modena sta cercando 15 volontari che vogliano partecipare alle attività della Cooperativa “Lavoro e non solo” che nel territorio del Corleonese gestisce vigneti, uliveti e campi coltivati a grano e legumi. Durante la permanenza in Sicilia i volontari incontreranno personaggi impegnati in prima persona nella lotta alla mafia, a cominciare da Rita Borsellino, don Luigi Ciotti, Giovanni Impastato e Umberto Saltini. Saranno organizzate visite nei luoghi simbolo della mafia e dall’antimafia: come la casa di Totò Riina a Corleone, oggi sede della Guardia di finanza, o Portella della Ginestra. Per informazioni www.arcimodena.org (tel. 059.29.24.752)


Riproduzione riservata © 2017 TRC