in:

La scuola e i suoi problemi al centro di diverse iniziative che si incrociano nella giornata di domani. Lunedì 31 maggio ci saranno un consiglio comunale, una mobilitazione del Pd e un’assembleadella Gilda.

L’anno scolastico sta per finire, ma molte sono le incognite che pesano sulla ripresa a settembre (ricordiamo che nonostante le “uscite” del ministro Gelmini, la Regione Emilia Romagna ha già fissato il primo giorno di scuola al 14 settembre). Di questo, ma anche dei tagli, del tetto del 30% per gli alunni stranieri, delle domande inevase di scuola a tempo pieno si discuterà domani a Modena. La giornata di lunedì 31 maggio vedrà infatti la coincidenza di un consiglio comunale pressoché interamente dedicato alla scuola, della mobilitazione del Pd i cui parlamentari incontrano, per l’occasione, i dirigenti di alcuni istituti scolastici modenesi, di un’assemblea provinciale indetta dal sindacato autonomo Gilda e dall’associazione “Politeia” nel corso della quale verrà anche presentata una petizione sul numero massimo di alunni per classe che, in pochi giorni, ha già raccolto 7mila firme.


Riproduzione riservata © 2017 TRC