in:

A Siviglia il meeting internazionale del progetto “Dialogue”, diialogo. Il percorso ha l’obiettivo di avvicinare media tradizionali ed immigrati. Il comune di Sassuolo è capofila.

In Europa ci sono circa 69 milioni di immigrati su un totale di 738 milioni di abitanti. I cinque paesi in cui il flusso migratorio è più rilevante sono la Germania, la Francia, la Gran Bretagna, la Spagna e l’Italia. Dietro ai numeri delle statistiche ci sono però persone che a volte fanno fatica a raccontare la loro storia nei media tradizionali. Affrontare in modo diverso il rapporto tra stranieri e mondo della comunicazione è l’obiettivo del progetto europeo “Dialogue” che vede il comune di Sassuolo capofila in un percorso di peer education tra giornalisti italiani, spagnoli e greci. Il progetto, nato ormai un anno fa, è stato svolto in diverse fasi: la prima prevedeva un percorso formativo rivolto ai giornalisti per acquisire una maggiore consapevolezza del ruolo sociale che l’informazione svolge; la seconda ha visto gli stessi giornalisti diventare insegnanti per un corso rivolto ad un gruppo di immigrati del territorio; la terza fase, svoltasi nei giorni scorsi a Siviglia, prevedeva il confronto tra le esperienze che in simultanea sono state portate avanti nei diversi paesi europei. Infine ad ottobre si terrà il meeting conclusivo che ha l’obiettivo di proporre delle linee guida per un maggior coinvolgimento degli immigrati nei media.


Riproduzione riservata © 2017 TRC