in:

La città di ieri per conoscere meglio la città di oggi e per immaginare la città di domani: prende avvio a Modena un ciclo di incontri che culminerà con la conferenza dell’architetto Cino Zucchi.

Le scelte urbanistiche raccontano pure lo sviluppo delle politiche sociali: la città del ‘900 è anche la scelta, avvenuta nel ’10, di costruire case popolari, o il piano regolatore del ’65 che ha disegnato la grandi linee di crescita sia dell’edilizia residenziale che di quella destinata alle attività imprenditoriali. Di tutto questo si parlerà nel corso di un ciclo di lezioni magistrali che cominciano domani sera. Il primo appuntamento è alle 21.00 al teatro della Fondazione San Carlo con lo storico dell’architettura Fulvio Irace. Poi sarà la volta di Carlo Olmo e soprattutto di uno degli architetti italiani oggi più famosi Cino Zucchi. Le lezioni magistrali rappresentano solo un’anteprima di un progetto di ricerca più complesso dalla durata biennale che sfocerà poi in una serie di iniziative: un convegno, schede, itinerari urbani, un dvd. Al progetto “Città e architetture a Modena nel Novecento” partecipano la Fondazione Cassa di risparmio di Modena, l’Ordine degli architetti, Acer, Ance, Cme, Abitcoop e Gruppo Hera.


Riproduzione riservata © 2017 TRC