in:

Confesercenti commenta il calo dei reati in provincia di Modena: nel complimentarsi con la polizia per il buon lavoro svolto, l’associazione condivide la preoccupazione del Questore circa l’alta percezione d’insicurezza da parte dei cittadini 

Il calo del 7 per cento dei reati commessi in provincia di Modena è sicuramente un dato confortante che porta Confesercenti a sottolineare positivamente il lavoro svolto dalle forze dell’ordine per prevenire e reprimere comportamenti illegali. Plauso da parte dell’associazione del commercio anche ai successi ottenuti nel contrasto della criminalità organizzata rispetto alla quale – sottolinea Confesercenti – è aumentata la capacità di reazione e contrasto, anche grazie al lavoro svolto dal procuratore capo Vito Zincani che dal suo arrivo a Modena su questo fronte si è speso molto mostrando competenza, determinazione e coraggio. Confesercenti si sofferma poi nel senso d’insicurezza dei cittadini rimane alto, come affermato ieri dallo stesso questore. “È una riflessione che condividiamo – spiegano – rispetto alla quale occorre ricordare che accanto ad un costante contrasto della criminalità deve esserci un presidio adeguato del territorio, con la presenza visibile di uomini e mezzi e un impegno forte affinché le zone dove il degrado ha occupato ampi spazi sia eliminato”. Un richiamo infine Confesercenti lo fa citando quel + 55 per cento che riguarda i furti di automezzi pesanti, fatto che suscita preoccupazione rispetto alla possibile presenza di criminali agiscono nella nostra provincia e che possono contare su un’organizzazione sicuramente molto strutturata.


Riproduzione riservata © 2017 TRC