in:

Inaugurazione al Policlinicoper il nuovo Centro di Simulazione Medica Avanzata che da oggi può contare su di un robot che riproduce le principali reazioni cliniche di un essere umano.

Respira, parla, tossisce e se lo tocchi puoi sentirne il battito cardiaco è talmente verosimile da fare tenerezza. Non ha ancora un nome proprio, ma lo meriterebbe. Stiamo parlando del Sim Man 3g un simulatore di ultima generazione, prodotto dalla svedese Laerdal, in grado di riprodurre fedelmente non solo l’anatomia esterna ma anche le principali reazioni di un essere umano. Il robot oltre a riprodurre segni clinici come la dilatazione delle pupille e il sanguinamento, reagisce ai farmaci e ai loro differenti dosaggi. Il Sim man 3g, uno strumento che rivoluziona la dinamica di insengamento e apprendimento, è ora in dotazione del Centro di Simulazione Medica Avanzata del Policlinico, la struttura che ha per obiettivo quello di creare opportunità formative per studenti e medici già strutturati, utilizzando metodiche all’avanguardia. L’azienda ospedaliero universitaria di Modena ha progettato il centro di simulazione medica in collaborazione con l’Accademia Militare e con la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi.


Riproduzione riservata © 2017 TRC