in:

La Fondazione cassa di risparmio di Modena ha scelto il progetto per la riqualificazione del Sant’Agostino: hanno vinto il bando il consorzio Leonardo di Modena e il Gae Aulenti di Milano.

Si è aggiudicato il bando un consorzio temporaneo d’imprese, un gruppo di eccellenze che comprende il consorzio Leonardo di Modena, Gae Aulenti architetti associati di Milano e lo studio associato architetti Doglioni e Daminato di Feltre. Saranno loro a riqualificare l’ex ospedale Sant’Agostino, così ha deciso all’unanimità il consiglio d’amministrazione della Fondazione cassa risparmio di Modena, proprietaria dello stabile. Nelle motivazioni, si legge: la qualità e la coesione dei progettisti, le competenze d’eccellenza, la rispondenza agli obiettivi fissati e la coerenza di costi e tempi proposti. Alla fine dei lavori, quindi, nell’edificio settecentesco troveranno il loro spazio, nella parte monumentale, aree espositive, le biblioteche Estense e Poletti nelle cosiddette tenaglie, il centro per l’immagine, attività commerciali e di servizio. Il 4 giugno il progetto verrà presentato ai modenesi. I lavori saranno appaltati entro l’estate 2011, dovrebbero concludersi nel 2015, l’investimento per la Fondazione è di circa 40 milioni di euro. A metà giugno verranno anche esposti tutti e 15 i progetti finalisti.


Riproduzione riservata © 2017 TRC