in:

Confapi Pmi Modena e Banca Popolare hanno firmato oggi una convenzione da 20 milioni di euro a favore del comparto manifatturiero. Investimenti all’estero e garanzie creditizie gli obiettivi principali.

Venti milioni di euro da spendere in poco più di un anno, entro il 30 giugno 2011, a favore delle aziende del comparto manifatturiero. Con questo accordo Confapi Pmi e Banca Popolare dell’Emilia Romagna intendono dare supporto ad un comparto economico colpito da un crollo di oltre il 30% nell’export. Nella firma congiunta del presidente di Confapi Dino Piacentini, e del capo divisione corporate di Bper Corrado Savigni, si cela una parola d’ordine: internazionalizzare i prodotti d’eccellenza modenesi. Il fondo di 20 milioni è soggetto a rotazione: verrà rinnovato, nuovi fondi disponibili per le aziende all’esaurimento dei primi. Fondi che le aziende potranno richiedere e spendere sotto forma di sostegno del circolante e dei progetti di ricapitalizzazione aziendale, oltre che per la realizzazione di progetti con garanzia assicurativa SACE, gruppo dal ruolo nevralgico nella gestione del credito in Italia.


Riproduzione riservata © 2017 TRC