in:

Sùbito il vigile di quartiere. E’ questa la priorità dei comitati per la sicurezza di Modena, che hanno manifestato alla Polizia Municipale la propria insoddisfazione per la copertura dei servizi d’ordine in alcune zone della città.

I comitati per la sicurezza reclamano il vigile di quartiere, e fanno le pulci alla gestione della Polizia Municipale. Nell’incontro alla sede civica della zona Modena Est, una mappa “strategica” spiega i problemi nella distribuzione degli agenti. In alcune zone della città, come il centro storico, il numero di agenti è altissimo. In altre si rischia di non trovare un singolo agente. E’ necessario apportare modifiche in questo senso, dicono. Modena est, quattro ville, sant’agnese, zona gramsci-buozzi e villaggio zeta. Questo l’elenco dei comitati insoddisfatti, che chiedono migliore comunicazione tra i reparti della polizia municipale e denunciano la sparizione, tra virgolette, del vigile di quartiere che – come recita il comunicato – è come l’amore per Metastasio: che ci sia, ciascun lo dice; dove sia, nessun lo sa.


Riproduzione riservata © 2017 TRC