in:

Festa grande, ieri sera al Guerzoni di Carpi, per l’Escorpio 2010 dell’Iti Da Vinci. Il veicolo ecologico progettato dagli studenti parteciperà anche quest’anno alla Eco Shell Marathon.

Riparte l’avventura di Escorpio, il veicolo a idrogeno progettato e realizzato dagli studenti dell’Itis Da Vinci di Carpi. Il team zero C della scuola parteciperà, per il quarto anno consecutivo, alla Eco Shell Marathon in programma per il 6 e 7 maggio a Lausitz, a 100 chilometri da Berlino, confrontandosi con i prototipi realizzati dalle migliori università e centri di ricerca europei. A pochi giorni dalla partenza per la Germania, la scuola ha organizzato una cena di autofinanziamento per presentare a sponsor e famiglie l’ultima e più aggiornata versione di Escorpio. E così ieri sera, al circolo Guerzoni di Carpi, si sono ritrovati in 170 tra ragazzi, genitori, insegnanti e sostenitori. Presenti anche gli assessori Tosi e Filippi, insieme a Pellacani di Cna. Entusiasmo alle stelle e tifo da grandi occasione per “un progetto che – ha ricordato il preside Giuseppe Antonio Piras – guadagna sempre più in considerazione, stima e dignità scientifica”. (Il nuovo Escorpio si presenta più leggero e di dimensioni più contenute rispetto al modello 2009. E’ stata anche migliorata l’aerodinamica. Altri cambiamenti sono stati apportati al motore elettrico e al sistema di sterzo su ruota posteriore. Nei prossimi giorni il veicolo sarà testato sulla pista dell’aeroporto di Fossoli. L’obiettivo è migliorare il già ottimo risultato conseguito lo scorso anno: 1.945 chilometri percorsi con l’equivalente di un litro di benzina che sono valsi al team un ottimo 15esimo posto in classifica).


Riproduzione riservata © 2017 TRC