in:

Il magistrato di sorveglianza Angelo Martinelli tra circa un mese assumerà nuovo incarico a Roma. Lascia con qualche tristezza l’attuale lavoro, ma è certo sia giusto ogni tanto cambiare. A Modena potrebbe sostituirlo un attuale giudice penale.

Andrà alla corte d’appello civile di Roma, tra circa un mese, Angelo Martinelli, magistrato di sorveglianza a Modena, coinvolto in passato in polemiche per le licenze concesse ai reclusi della casa di lavoro. In futuro quindi si occuperà di risarcimenti danni, liti tra cittadini o pubbliche amministrazioni su proprietà o indennizzi, e tutto il lungo elenco di possibili cause previste dal codice civile. Un lavoro completamente diverso da quello che ha svolto a Modena negli ultimi anni. Ma è stato proprio lui a chiedere di cambiare: “non ci si può innamorare troppo del lavoro che si fa – dice – nel tempo può diventare controproducente”. E innamorato del suo incarico Martinelli lo era, e si è anche speso tanto per farlo al meglio, quindi un po’ di tristezza nel partire ce l’ha. “Dispiace sempre lasciare un lavoro avviato – aggiunge – che hai visto crescere nel tempo, affinarsi. Ma cambiare può sempre essere utile”. Un lavoro che ha regalato a Martinelli anche amarezze, ma in questi giorni ha ricevuto un importante riconoscimento dalla cassazione, chiamata in causa dagli avvocati modenesi dopo la revoca delle licenze voluta dal ministro Alfano. Per la corte è legittimo concedere licenze a chi deve reinserirsi nella società, è una giusta interpretazione dell’articolo 158 dell’ordinamento penitenziario. Il magistrato farà avanti e indietro da Roma, non lascerà la città della Ghirlandina, anche perché nella capitale non avrà un vero ufficio, solo una scrivania che dividerà con altri 3 colleghi. Il suo posto come magistrato di sorveglianza potrebbe essere affidato a Roberto Giovanni Mazza, attualmente giudice penale in città e in passato anche pm. A chi lo succederà nell’incarico Martinelli ha un solo consiglio da dare: avere tanta fortuna.


Riproduzione riservata © 2016 TRC