in:

Non c’è legalità senza integrazione. Di questo si è parlato oggi in un incontro a Mirandola, un’occasione per un confronto tra più soggetti su sicurezza e ruolo degli immigrati nel nostro territorio.

Integrazione e sicurezza sono due facce della stessa medaglia: senza la prima non c’è la seconda. E’ da questo concetto che l’Unione Comuni Modenesi Area Nord e la Cooperativa sociale “La mano sul berretto” sono partiti per organizzare l’incontro dal titolo “Non c’è legalità senza integrazione”, svoltosi oggi presso la Sala Granda del Municipio di Mirandola. L’occasione per un confronto, tra più soggetti, sui temi della sicurezza e dell’integrazione, ma anche per sottolineare il contributo degli immigrati al nostro territorio. I comuni dell’Area Nord hanno da tempo istituito un tavolo sull’immigrazione, una sorta di cabina di regia permanente, dove discutere delle varie esperienze avviate sul territorio e confrontarsi sulle idee per il futuro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC