in:

L’ANT di Modena impiegherà i fondi del 5×1000 all’istituzione di un fondo per le famiglie disagiate con a carico persone affette da tumore. Il progetto è stato presentato oggi.

Settantacinquemila pazienti assistiti, iniziative a favore dei giovani e delle donne per la prevenzione. Ora l’ANT, Associazione Nazionale contro i Tumori si propone di intervenire, a Modena, anche sulle famiglie economicamente in difficoltà, aventi a carico malati di tumore con prognosi pari o inferiore ai sei mesi. Al contributo si accede presentando, alle delegazioni ANT di Modena Vignola Savignano Mirandola e Castelfranco, la dichiarazione ISEE speciale con un conteggio, riferito all’anno in corso, fino a diecimila euro, accompagnata dalla richiesta di un medico curante. E’ inoltre necessario attestare la necessità dell’assistente domiciliare. Al centro del lavoro dell’Ant, rimane la prevenzione con 9956 cittadini modenesi visitati. Il prossimo progetto è destinato alle donne economicamente in difficoltà.


Riproduzione riservata © 2016 TRC