in:

Anche Nonantola punta sui prodotti a chilometri zero, con un mercato che, ogni mercoledì, mette in vendita prodotti del territorio. Scelte più consapevoli da parte del consumatori.

Prodotti freschi e genuini direttamente dal produttore al consumatore. Anche Nonantola sperimenta il mercato biologico a chilometri zero. Ogni mercoledì, in aggiunta al consueto mercato settimanale del giovedì, gli imprenditori agricoli della zona animano piazza Liberazione per vendere prodotti dalla chiara tracciabilità, provenienti dalla loro terra o acquistati da aziende agricole. I prodotti a chilometri zero rappresentano scelte di acquisto consapevoli, meno inquinanti perché coltivati nello stesso territorio dove poi vengono distribuiti: bando alle primizie a tutti i costi, sui banchi viene offerto quello che la terra offre a seconda delle stagioni con la garanzia di inquinare di meno. Senza la pretesa di cambiare le cose, è certamente un piccolo passo in direzione della salvaguardia dell’ambiente. “L’acquisto di prodotti a chilometri zero – commenta l’assessore all’ambiente Ornella Bonacina – garantisce un rapporto diretto tra consumatori e imprenditori agricoli, la valorizzazione delle produzioni locali e la riduzione del prezzo finale per l’acquirente”. Il mercato biologico del mercoledì parte come iniziativa sperimentale, tra un anno si valuterà se confermarlo. E’ anche questo un modo per dare nuova linfa al centro storico di Nonantola.


Riproduzione riservata © 2016 TRC