in:

Il presidente della Repubblica ha rinviato alle Camere senza firmare il disegno di legge in materia di lavoro che include quella che una parte del mondo sindacale ha definito “una vera e propria controriforma del diritto e del processo del lavoro”. Il plauso della Cgil.

Il presidente della Repubblica ha rinviato alle Camere senza firmare il disegno di legge in materia di lavoro che include quella che una parte del mondo sindacale ha definito “una vera e propria controriforma del diritto e del processo del lavoro”. La stessa Cgil aveva messo tra le rivendicazioni dello sciopero generale del 12 marzo scorso anche la richiesta di una sostanziale revisione della norma. In particolare i dubbi più pesanti riguardavano la norma sulla nuova procedura di conciliazione e arbitrato che di fatto aggira l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, la tutela contro il licenziamento senza giusta causa, nei casi di nuove assunzioni, quando quindi il lavoratore è in una situazione di oggettiva minorità. La Cgil di Modena esprime soddisfazione per la decisione del Capo dello Stato che riconsegna al Parlamento la possibilità di modificare norme che abbassano le tutele e le stesse garanzie costituzionali dei lavoratori e delle lavoratrici. Samorì, terzo assalto alla Bper Samorì, atto terzo. In vista dell’assemblea dei soci del Gruppo Bper, in programma a Modena Fiere, sabato 17 aprile, l’avvocato modenese che guida l’associazione azionisti per lo sviluppo della Banca popolare dell’Emilia Romagna, ha presentato i candidati con cui intende andare all’assalto del Consiglio di amministrazione. Dopo i primi due tentativi falliti, anche quest’anno, Bper Futura difficilmente riuscirà nell’impresa, in quanto lo statuto della banca non è stato ancora modificato. Per Samorì però il calo dell’utile netto consolidato e dei dividendi avvicinerà sempre più soci alla lista 2. Nel frattempo, l’avvocato modenese si prepara a chiedere un maxi risarcimento alla banca per non aver potuto avere negli anni scorsi l’elenco completo di indirizzo dei soci… Gianpiero Samorì, presidente Bper futura “Ancora più importante – ha sottolineato Samorì presentando la lista con al fianco il campione olimpico Antonio Rossi – sarà ottenere la modifica dello statuto, in modo che sia garantita nel Cda una rappresentanza proporzionale delle liste”. Gianpiero Samorì, presidente Bper futura


Riproduzione riservata © 2016 TRC