in:

Convocazione urgente della Commissione affari istituzionali e riunione straordinaria dei capigruppo. Stanchi delle continue risse in aula, presidente e vice presidente del Consiglio comunale di Modena chiedono di cambiare il regolamento.

Fermare le risse in aula. E’ con questo obiettivo che la Presidente del consiglio comunale di Modena Caterina Liotti ed il vice presidente Giancarlo Pellacani hanno chiesto la convocazione urgente della Commissione affari istituzionali per valutare l’inserimento nel Regolamento comunale di strumenti più articolati che permettano una migliore gestione dell’Aula consiliare, nel caso si verifichino, come accaduto nei giorni scorsi, comportamenti provocatori e irrispettosi delle istituzioni. “Al momento – è stato spiegato oggi in una conferenza stampa – chi presiede il consiglio non dispone di adeguati strumenti per fare fronte a provocazioni gratuite, offese ed insulti”. Perché se è vero che è possibile richiamare all’ordine il consigliere, togliere la parola e sospendere la seduta, è altrettanto vero che, talvolta, come è accaduto anche lunedì scorso, i fatti più incresciosi e sgradevoli si sono verificati proprio a seduta sospesa. Urge quindi un provvedimento che metta fine a questi episodi che – hanno detto Liotti e Pellacani – “sviliscono le istituzioni e chi le rappresenta”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC