in:

700 alpini da tutta l’Emilia Romagna hanno pacificamente invaso questa mattina il centro di Carpi. Celebrato il 67° anniversario della battaglia di Nikolajewka.

Penne nere di tutte le sezioni e di tutti i gruppi dell’Emilia Romagna si sono radunati oggi a Carpi per commemorare il 67esimo anniversario della battaglia di Nikolajewka. Combattuta dal corpo d’armata alpino in Russia nel 1943, la battaglia rappresentò una grande prova di valore militare e, al tempo stesso, un sacrificio enorme in termini di vite umane. Per rimpatriare i supersiti bastarono 17 treni, mentre per il trasporto verso il fronte russo ne erano occorsi 200. Per ricordare Nikolajewka e onorare i caduti si sono presentati in 700, questa mattina in piazza Garibaldi, al raduno indetto dall’Ana. Dopo l’alzabandiera solenne, la sfilata con la banda in piazza Martiri e la deposizione di corone, hanno avuto luogo le allocuzioni delle autorità e la messa in S.Francesco. Per Carpi, città di pianura, è stata una rara occasione per familiarizzare con gli alpini.


Riproduzione riservata © 2016 TRC