in:

Record di nascite al Ramazzini di Carpi. 173 i nuovi nati nel solo mese di gennaio. Nell’80 percento deii casi si è trattato di parti naturali. Parecchie le partorienti da fuori provincia.

Boom di nascite nel reparto di ostetricia dell’ospedale di Carpi nel mese di gennaio. Il reparto, dopo gli 8 neonati venuti al mondo il primo giorno dell’anno, ha fatto registrare un vero e proprio record di nascite anche nei giorni seguenti. Sono infatti 173 i bambini nati nel primo mese dell’anno, 25 in più rispetto a gennaio 2009.“Abbiamo dovuto fare gli straordinari – spiega il dottor Paolo Accorsi, direttore dell’Unità di ostetricia e ginecologia dell’ospedale carpigiano – ma grazie alla professionalità e alla disponibilità di tutto il personale si è potuta gestire questa gradita emergenza”. I parti naturali sono stati la maggioranza e solo nel 20% dei casi si è dovuto far ricorso al taglio cesareo: dato decisamente inferiore al 40% della media nazionale e del 30% di quella regionale. Il 66% percento dei nuovi nati di gennaio ha genitori italiani, in prevalenza residenti nell’area nord della provincia. Ma il reparto maternità di Carpi è in grado di attrarre partorienti provenienti da altri comuni modenesi e dalla vicina provincia di Reggio Emilia.Tra i 61 bambini stranieri venuti alla luce, 13 sono pakistani, 10 quelli cinesi e altrettanti quelli marocchini, sono invece 6 i bambini di orgine indiana e 4 piccoli ghanesi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC