in:

La prima esposizione ufficiale della bandiera tricolore è avvenuta nel salone d’onore del palazzo Ducale di Modena il 21 gennaio 1797.

Su proposta del deputato e uomo di cultura ferrarese, Giuseppe Compagnoni, segretario generale della Repubblica Cispadana, il 7 gennaio 1797 a Reggio Emilia 110 rappresentanti delle provincie di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia, proclamarono la bandiera Tricolore verde, bianco e rosso, simbolo e vessillo della Repubblica Cispadana, fondata l’anno precedente. La prima esposizione della bandiera, simbolo di unitarietà e indivisibilità, avvenne, 14 giorni più tardi, il 21 gennaio, nel salone d’onore del palazzo Ducale di Modena. La scelta dei colori fu ispirata a quelli della bandiera francese, adottata a sua volta qualche Ianno prima. La Repubblica Cispadana fu il primo Stato ad adottare in italia il Tricolore. Sei mesi dopo avvenne la fusione delle Repubbliche Transpadana e Cispadana e nacque la Repubblica Cisalpina. Bisognerà aspettare il 1861 per vedere nascere lo Stato italiano. Sabato una cerimonia in Prefettura Sabato 23 gennaio a Modena si svolgerà la commemorazione della ratifica e della decisione di adottare il tricolore come bandiera della Repubblica Cispadana. L’iniziativa vede come promotori il Lions Distretto 108Tb ed il Comune di Modena. Il programma della manifestazione prevede alle 10,30 l’incontro dei sindaci delle quattro città "Cispadane" ( Modena, Reggio E., Bologna e Ferrara) con le autorità nel palazzo del Principe Foresto dove si riunì il primo congresso dal 16 al 18 ottobre 1796. Alle 11 si formerà un corteo per raggiungere Palazzo Ducale: si fermerà davanti alla lapide commemorativa posta sulla facciata dove saranno deposte due corone di alloro, una in onore di tutti i caduti per l’Unità d’Italia e una davanti al lapidario dell’Accademia Militare..


Riproduzione riservata © 2016 TRC