in:

Ancora sforamenti ieri di Pm10, e domani torna il blocco del giovedì. Intanto è previsto l’arrivo di nuove perturbazioni, anche se di debole intensità.

La nebbia di questi giorni non ha aiutato a migliorare la qualità dell’aria: anche ieri le centraline Arpa hanno registrato tre sforamenti delle Pm10 in provincia, mentre due a Modena sono appena sotto il limite. Continua quindi la manovra antismog e domani torna il blocco del traffico del giovedì, a Modena e Carpi, dalle 8.30 alle 18.30, nei centri cittadini, da cui sono esclusi solo i veicoli più ecologici, come a gpl, metano, elettrici o le pool car. Intanto, dalla serata, è previsto l’arrivo di una perturbazione non molto intensa ma che potrebbe un po’ contribuire a migliorare la situazione. Nubi fino a domani, quindi, e neve in Appennino, ma già dalla serata previste schiarite. Breve la pausa dalla nebbia, dicono gli esperti meteo, con una situazione che resta variabile fino a domenica, con il sole che si vede a tratti solo a partire dalla collina. Lunedì potrebbe poi arrivare una nuova perturbazione che promette altra neve sugli impianti da sci modenesi. Per quanto riguarda le temperature, rimane il freddo, più o meno intenso. La festa della polizia municipale A Modena sono iniziate questa mattina alle 10,45, con la messa in Duomo officiata da monsignor Benito Cocchi, le celebrazioni per San Sebastiano, patrono della polizia municipale. E’ seguita la deposizione di una corona di alloro davanti al Sacrario ai caduti, ai piedi della Ghirlandina, alla presenza di tutte le autorità civili e militari modenesi. Alle 12 nella sala consiliare del Municipio, il sindaco Giorgio Pighi ha salutato gli invitati, il comandante Franco Chiari e tutti gli appartenenti al corpo. Come da tradizione, in piazza Grande erano stati schierati i mezzi in dotazione ai vigili urbani.


Riproduzione riservata © 2016 TRC