in:

80 i papà modenesi che, dal prossimo gennaio, parteciperanno a un corso di cucina a loro dedicato. Un modo per coinvolgerli ancora di più nel menage quotidiano.

Saranno tutte accolte le ottante domande giunte all’assessorato Pari Opportunità per partecipare ai corsi di cucina riservati ai papà, organizzati dal Comune di Modena. Erano complessivamente settantadue i posti disponibili per le quattro serate che vedranno di volta in volta al lavoro gruppi di papà, contemporaneamente in quattro nidi d’infanzia del Comune. Con qualche sforzo organizzativo si è però deciso di accogliere tutte le domande per offrire ai papà la possibilità di imparare a cucinare per i loro bambini. I corsi “Giovedì papà è in cucina”, nascono dalla collaborazione tra diversi assessorati con l’obiettivo di sensibilizzare anche mariti, compagni, conviventi a prendersi cura dei figli e incoraggiarli a dividersi tra lavoro, famiglia e fornelli, come già fanno le mamme. Quella che inizierà a gennaio è la seconda edizione dei corsi di cucina; la precedente ha visto partecipare quasi 200 papà. Gli incontri si svolgeranno il 21 e il 28 gennaio, il 4 e l’11 febbraio nelle cucine dei nidi Villaggio Giardino, Gambero, Sagittario ed Edison. Nelle vesti di chef le responsabili di cucina dei nidi. Nel primo incontro i papà potranno apprendere i segreti della cucina creativa per preparare pietanze e stuzzichini adatti alle feste. Il secondo appuntamento sarà dedicato esclusivamente alla preparazione di dolci, anche per chi soffre di celiachia, o per chi ha intolleranze alle uova o al latte. La terza serata fornirà ai papà un vero prontuario per cucinare in tanti modi facili pietanze adatte ai più piccoli. Infine, nell’ultimo appuntamento, le cuoche insegneranno ai papà come cucinare e preparare frutta e verdura, anche quelle meno ‘popolari’ che di solito i bambini lasciano nel piatto.


Riproduzione riservata © 2016 TRC